Last days of Summer Take 2: Burda 09/2012 #108/#109 Dress

front
It’s that time of the year again…end of August, summer is nearly over (though I am still hoping for a BBQ at the end of September) and here I am catching up with my mental sewing wish list.

Miserably I didn’t achieve my overly optimistic planning, but at least I managed to use this fabric I bought over two years ago in Barcelona to make another Burda 09/2012 #108/#109 Dress

Last year it was the same…I made it even later.

Ci siamo di nuovo…fine Agosto, l’estate e’ quasi finita (anche se spero ancora di fare una grigliata a fine settembre) ed eccomi qui a cercare di finire tutti i progetti della lista del cucito che ho scritto in testa.

Purtroppo non sono riuscita a completare quanto ottimisticamente pianificato, ma almeno sono riuscita ad usare la stoffa comprata due anni fa a Barcellona per fare un’altro vestito Burda 09/2012 #108/#109

E’successa la stessa cosa l’anno scorso…anzi l’avevo finito a settembre inoltrato.

back
Since I had already made all the adjustments before this time it was much quicker (note to self: reuse patterns more!)

The dress is fully underlined with muslin since the fabric is a sheer cotton (don’t know if we could call it voile)

The armholes and neckline are finished with orange bias binding. I used orange nail polish on the otherwise white slider ;)

The dress is blind-hemmed by hand…I am one of those who doesn’t like machine blind-hemming ;)

Visto che il cartamodello era già bello e pronto, cucire il vestito è stato molto veloce (da ricordare: cerca di riusare i cartamodelli più spesso!)

Il vestito è cucito doppio con uno strato di mussola di cotone (praticamente si cuciono insieme due strati di tessuto. In inglese si dice underlining, qui viene spiegato…poi se qualcuno sa dirmi la traduzione in italiano ve ne sarei davvero grata)

Il giromanica e lo scollo sono rifiniti con sbieco arancione. E ho colorato con lo smalto arancione il tassello della lampo bianca ;)

L’orlo invisibile è cucito a mano…non mi piace quello fatto a macchina ;)

detail

I love those bust darts. The dress is very similar to Simplicity Jiffy 1609 pattern

I really like this dress and since last year I have been planning to make a winter version…the fabric is waiting in my stash.

Will you still be squeezing is some summer projects…or winter for those of you down under?

Adoro le pinces di questo vestito. Il modello è molto simile a quello di Simplicity Jiffy 1609 che ne riproduce uno degli anni 60.

Dall’anno scorso vorrei farne una versione invernale con della stoffa che ho già….speriamo di farcela.

E voi…continuate a cucire abiti estivi?

Follow on Bloglovin

Stylish Skirts Book Review

cover stylish skirts

Together with Basic Black, I got Stylish Skirts, the second Sato Watanabe book recently translated in English. Well, the title says it all: it’s all about skirts, 23 to be precise. Due to lack of time, I didn’t manage to make any of these projects yet.

Insieme a Basic Black, ho ricevuto Stylish Skits (Gonne con stile) il secondo libro di Sato Watanabe recentemente tradotto in inglese. Come si capisce dal titolo e’ un libro di gonne…ce ne sono 23. Purtroppo per mancanza di tempo non sono ancora riuscita a cucirne nessuna.

b

This one is possibly my favorite. It’s an a-line skirt made from twelve trapezoids with lines of tape. It also features embroidery in the bottom section with simple diagonal running stitch.

Questa è forse quella che preferisco. E’ una gonna svasata composta da 12 trapezi e applicazioni a righe. La parte bassa è ricamata con punti diagonali. 

g Next up a box pleated skirt. This skirt is fully lined so if you have never lined skirts, it’s your chance. Personally, I like reading construction methods in Japanese books as sometimes they are slighly different from others. Ok…I am a geek!

Questa gonna a pieghe è foderata quindi se non sapete come si fa, questa potrebbe essere la gonna adatta per imparare. Personalmente mi piace leggere i metodi di costruzione usati nei libri giapponesi perché a volte sono diversi da quelli che si trovano in altri libri…OK…sono un po’ fissata! 

k

Next up a wrap skirt. I am not so keen on frilled edges but I do like a wrap! This skirt doesn’t have darts but tucks…I would be curious to see how it fits.

Una gonna a portafoglio. Non mi piacciono troppo quelle rouches ma per il resto mi piace. In questa gonna non ci sono pinces ma pieghe…sarei curiosa di vedere come veste.

n

It’s tucks again with lace this time.

Pieghe di nuovo con pizzo.

q

There are a couple of balloon skirts in the book.

Ci sono un paio di gonne a palloncino nel libro.

u

 

And this one is another of my favorites. I would love to make one in beige, white and black.

E questa è un´altra delle mie preferite. Mi piacerebbe farne una in beige, bianco e nero.

stylish skirts instructions

Typical Japanese book…drawings aplenty.

Tipico libro giappnese pieno di disegni tecnici.

stylish skirts draftingThe book does not include any patterns but explains how to draft your skirt using your body measurements. Though I appreciate having a ready-made pattern when it comes to complex garments…simple skirts are one of those things where you can actually have a better fitting garments if you use your body measurements.

Nel libro non ci sono cartamodelli ma viene spiegato come creare le gonne usando le proprie misure. Anche se mi piace usare i cartamodelli già fatti quando si tratta di linee complicate…le gonne semplici sono facili da disegnare e usando le proprie misure il risultato di solito è migliore. 

stylish skirts glossary

The book includes basic sewing terms and explains techniques such as tips for making better skirts, preparing your fabric, finishing off seam allowances, attaching linings, sewing welt pockets, attaching hook and bar, buttons, creating buttonholes and even hand embroidery. It’s not a technique book of course but thanks to drawings I found it quite useful.

So, if you wish to give patternmaking a try, this book is for you. The projects are easy enough to draft while still interesting and including some nice techniques.

Nel libro sono spiegati anche termini base del cucito e ci sono consigli per cucire meglio le gonne, preparare la stoffa, rifinire i margini di cucitura, attaccare la fodera, fare tasche profilate, attaccare gancetti, bottoni e fare asole…e persino come ricamare a mano. Non è un libro di tecniche ma grazie ai disegni l’ho trovato utile.  

Quindi se volete provare a creare dei cartamodelli questo libro può far per voi. Le gonne sono piuttosto semplici da disegnare ma al tempo stesso interessanti e utili per imparare nuove cose.

By the way: my blog has a new home and a new design! I am still making changes..but I was itching to make a change. Hope you like it. Thanks for your patience in the past couple of days.

A proposito: il mio blog ha cambiato casa e ha una nuova grafica. Sto ancora completando l’opera ma avevo voglia di cambiare. Spero vi piaccia. Grazie per la pazienza negli ultimi giorni.

Follow SewingPrincess.com with Bloglovin or Feedly.

Yaletown Blouse with a vintage flair

yaletown_front
Yaletown Dress and Blouse is the new Sewaholic Pattern. I tested the pattern back in May…you can nearly see my goosebumps! I made the pattern straight from the envelope only grading up (or was it down?) the armscye as I like it more fitted. As you can probably notice from the pictures the sleeves are slightly gathered. Il vestito e la blusa Yaletown sono il nuovo modello di Sewaholic. Ho testato il modello a maggio…forse vedete anche la mia pelle di gallina! Ho cucito il modello senza modifiche tranne alzare (o abbassare? non ricordo) il giromanica perché mi piace piu’ attillato. Forse vedete che le maniche sono leggermente arricciate. Yaletown_back   I used a true gem: vintage Italian fabric I scored last year and I used it all up! Ho usato uno dei miei tesori: una stoffa italiana vintage che ho scovato l’anno scorso e l’ho usata tutta! yaletown-fullSo why this face then? Well apart from not being good at posing… I don’t like the design on me. Maybe it’s the fabric color or the texture combined with a loose fitting blouse, but the pictures confirmed what the mirror had already told me. It’s a pity because the blouse turned out perfectly from a sewing point of view. It’s perfectly drafted! I didn’t interface the neckline yet it held up perfectly. Tasia’s versions are so much better. It broke my heart when I had to tell her that (she asks a specific question on that and I didn’t want to lie). But not all is lost: the Yaletown blouse is now with my sister who likes it a lot and wears it so much better than me. So it was an unplanned gift! Yeah.

If you want to give the Yaletown blouse or dress a try, you can even have it as PDF thus saving on shipping costs.

Since sewing is not only about successes, tell me: did you ever make a garment just to realize it wasn’t for you? 

E allora cos’e’  quella faccia? Be’ oltre a non essere brava a posare…non mi piace il modello su di me. Forse e’ il colore della stoffa o la consistenza unita ad una blusa molto morbida…le foto non hanno che confermato quello che avevo già visto davanti allo specchio. Ed e´ un peccato perché “sartorialmente” parlando la blusa è perfetta. E’ perfettamente disegnata! Non ho neanche stabilizzato lo scollo e nonostante questo è rimasto perfetto. Le versioni di Tasia di Sewaholic sono molto più belle. Ho dovuto dirglielo con il cuore in mano (quando testi il modello di fa una domanda specifica e non ho voluto mentire). Ma non è andato tutto perso: la blusa Yaletown è nell’armadio di mia sorella a cui piace molto e la indossa molto meglio di me. Un regalo non pianificato! Yuppie.

Se volete provare il vestito o la blusa Yaletown, è disponibile anche in PDF così risparmiate sulle spese di spedizione.

E visto che il cucito non è solo pieno di successi, ditemi: avete mai cucito qualcosa e alla fine non vi piaceva come vi stava addosso?

 

1 2 3 81