Pauline Alice Carme Blouse

Sewing-Princess-Carme-Blouse-Pauline-Alice

I think I am getting addicted to making shirts!!! Have you ever made any? Do you like it or find it fiddly?

Credo di aver sviluppato una dipendenza…a cucire camicie! Ne avete fatte? Vi piace o lo trovate troppo complicato?

I made a few shirts through the years…can you believe I’ve been blogging for a whole 5 years??? If you are new to my blog (Welcome!) or just want to see what I’ve been making, I now have a Projects Gallery where you can find my shirts too!

In questi anni ho cucito alcune camicie…ci credereste che sono già 5 anni che pubblico su  questo blog??? Se mi seguite da poco (Benvenut@!) o semplicemente volete vedere cosa ho creato, ho raccolto tutti i miei lavori nella Galleria Li’ troverete anche le altre camicie!

Sewing-Princess-Carme-Blouse-Pauline-Alice-Back

So, back to my latest make…Pauline Alice Carme Blouse I’ve been dying to make it since buying the pattern last year…then you know how it goes…at some point I got this idea to make it in a Swiss dot fabric…and I couldn’t resist when I found this slightly sheen off-white cotton Swiss dot at Supercut (unfortunately, it’s sold out already)

Ma torniamo alla camicia…e’ il cartamodello Carme di Pauline Alice. L’ho comprato l’anno scorso e da allora era li’ che aspettava…sapete come vanno queste cose…ad un certo punto mi e’ venuta l’idea di farla in plumetis…e non ho potuto resistere quando ho trovato questo cotone con una finitura leggermente brillante in un bianco/crema da Supercut (purtroppo è già esaurita)

Sewing-Princess-Carme-Blouse-Pauline-Alice-cuff

Before cutting into my fabric, I made what turned out to be a wearable garment (I´ll show you as soon as I take pics). I cut a size 38.

Prima di tagliare la stoffa, ho fatto una versione di prova che alla fine potrò anche mettere (ve la farò vedere appena faccio le foto). Ho usato la taglia 38.

Modifications

  • I had lengthen and move the darts.
  • I also narrowed the sleeve and side seams width slightly.

Design changes

  • For a taller collar, I sewed the top seam allowance at 1/4 instead of 5/8
  • I omitted the sleeve tab for a dressier look
  • I finished the placket on a horizontal line…the fabric was slightly too thick to get the perfect pointy finish.

Modifiche

  • Ho allungato e spostato la pince
  • Ho stretto leggermente la manica e le cuciture laterali

Modifiche estetiche

  • Per avere il colletto più alto, ho cucito il margine superiore a 0,5 cm invece che ad 1,5
  • Ho eliminato il laccetto sulle maniche perché rimanesse più elegante
  • Ho rifinito la parte bassa dell’abbottonatura con una linea orizzontale…la stoffa era leggermente spessa e non riuscivo a rifinirla a punta.Sewing-Princess-Carme-Blouse-Pauline-Alice-Front

I won’t lie to you…getting those pleats to be perfectly aligned, straight and measuring the exact same width was not easy for me…and actually they are not! in spite of all the measuring… Maybe I should just adopt a new motto: Perfectly Imperfect ;o)

Other than that sewing the shirt didn’t pose any problems…you don’t even need to interface the collar and cuffs…that´s a plus for me as I often ruin my projects that way!

Have a great sewing week! Guess what? I am making a shirt 😉

In onor del vero…allineare le pieghine, cucirle dritte e alla stessa larghezza non è stato facile. E infatti non sono perfette…nonostante abbia accuratamente misurato e segnato tutto…forse dovrei semplicemente adottare un nuovo motto: Perfettamente Imperfetto ;o)

Per il resto, non ho avuto alcun problema a cucire la camicia…non c’e’ neanche bisogno di aggiungere la teletta al collo e ai polsini…e per me è una cosa positiva visto che spesso rovino i capi in quel modo!

Vi auguro una fantastica settimana di cucito! Indovinate? Sto cucendo una camicia 😉

She Wears the Pants – Japanese Sewing Book Review

Image (108)
Another very popular Japanese book is now available in English. When I read the title She Wears the Pants* I was very intrigued. Though I love dresses and skirts…I wear pants regularly and I am always eager to find that perfect fitting pattern that requires zero alterations…ok, it’s a dream!
Unfortunately, when the book arrived I realised it doesn’t include only pants…so the title was referring more to edgy, androginous-style patterns…so good and bad…if you are not into pants you may still be interested in the book…if you wanted exclusively pants…you get 2 trousers and 2 coulottes patterns in this book. Funny enough the French version is called Féminin Masculin The original Japanese title would translate ‘She has a mannish style’…which is much less misleading I find.

Anyway…the boat neck top with epaulettes is included in the book. You can see the ‘real life’ version on Sew Busy Lizzy blog

Un altro famoso libro giapponese e’ stato tradotto in inglese. Quando ho letto il titolo She Wears the Pants* (Lei porta i pantaloni) ero molto incuriosita. Anche se adoro indossare vestiti e gonne…spesso metto i pantaloni…e sono sempre alla ricerca del cartamodello che calzi alla perfezione senza dover apportare modifiche…ok, e’ un sogno!

Purtroppo quando il libro e’ arrivato ho scoperto che non ci sono solo pantaloni…quindi con il titolo facevano riferimento a uno stile androgino e audace…quindi e’ positivo e negativo…se non vi interessano solo pantaloni questo libro potrebbe fare al caso vostro…se invece volevate un libro specifico…troverete solo due pantaloni e due bermuda. E’ curioso che il titolo del libro in francese e’ Féminin Masculin. E quello originale in giapponese sarebbe ‘Lei ha uno stile maschile’…che trovo sia molto meno fuorviante.

Insomma… il top con scollo a barca e’ incluso nel libro. Potete vederne una versione ‘dal vivo’ sul blog Sew Busy Lizzy.

Image (115)Coulottes seem to be the latest trend this summer…I am not particularly keen on the style but you could easily shorten them and make shorts instead ;o)

I bermuda sembrano essere l’ultima moda quest’estate. Non e’ uno stile che prediliga…ma si potrebbero facilmente accorciare e creare dei pantalocini corti ;o)

Image (114)A classic…This blouse is my favorite pattern from the book…possibly what really makes this pattern in the fabric...I’m thinking you could easily stencil some white linen/double gauze and make your own ;o) Anyone up for a challenge?

Un classico…questa camicia e’ il cartamodello che mi piace di piu’ del libro…forse quello che la rende particolare e’ la stoffa…pensavo che si potrebbe facilmente crearla con dello stencil su una stoffa di lino bianco/garza ;o) Qualcuno accetta la sfida?

Image (113)This is the second coulotte pattern on the book…the whole styling makes it quite difficult to see. They are semi-flared.

Questo e’ il secondo cartamodello di bermuda del libro. Purtroppo lo styling rende molto difficile capire i dettagli. Sono leggermente svasate.
Image (112)A cowl mini-dress is another classic pattern. This one has cap sleeves and is made for non-stretch fabrics.

Un mini-vestito con collo a cappuccio e’ un altro disegno classico. Questo ha maniche ad aletta ed e’ disegnato per stoffe prive di stretch.
Image (111)Both the jacket and the sarouels are included in the book. This is not my style at all, I must say.

Entrambi i capi sono inclusi nel libro. Purtroppo nessuno dei due e’ in linea con il mio stile.
Image (110)This boxy top has quite an intriguing style. I never use velvet but it’s nice to see how they paired it on this top.

Questo top squadrato e’ interessante. Non uso mai il velluto ma e’ interessante veder come l’hanno abbinato.
Image (109)This mini-dress is a great style to go with leggings. It’s a pity you can’t see the V-neck opening with a bow at the front and crossover straps at the back. The sleeve style is also quite cool.

Questo mini-vestito ha uno stile adatto ai leggins. Peccato che dalla foto non si riesca a vedere lo scollo a V con un fiocchetto davanti e degli incroci sul dietro. Anche le maniche sono belle.

As Japanese books are notably sized small…here is the sizing chart…The positive think for me is that for once I find something for my height…but then I am in-between sizes for everything else!

Visto che le taglie sui libri giapponesi sono notoriamente piccole…ecco quelle di questo libro. La cosa positiva per me e’ che sono adatte alla mia altezza…anche se poi per le altre misure sono un mix di taglie!Image (116)

If you’ve read any of my previous Japanese books reviews, the instructions are those you’d come to expect. Loads of diagrams and little text.

Se avete letto le mie precedenti recensioni di libri giapponesi, le istruzioni sono simili. Molti disegni e poco testo.

Image (118)

This book includes also a couple of pages on techniques… something I find very interesting. Seam allowances are not included on the patterns.

Il libro contiene qualche pagina di tecniche, cosa che trovo sempre interessante. I margini di cucitura non sono compresi nei cartamodelli.

Image (117)

With its total 20 patterns covering all wardrobe items and including a knitted belt stole and tippets would allow you to achieve a consistent edgy look.  Personally, as I was expecting a different book there are only a couple of patterns I would make. Nonetheless I enjoyed exploring a book with a different style and find some inspiration for future makes.

What’s your take on this book?

Con i suoi 20 cartamodelli potrete confezionare un intero guardaroba dallo stile androgino. Pensate che c’e’ anche il modello di una cintura/stola da fare a maglia e delle bretelle. Per quanto mi riguarda, mi aspettavo un libro diverso e ci sono solo un paio di modelli che farei. Nonostante questo sono stata contenta di aver avuto l’opportunita’ di sfogliare un libro dallo stile diverso e trovare ispirazione per qualche futuro progetto.

Che ne dite di questo libro?

*Tuttle Publishing sent me this book for review. Opinions are my own.

* Ho ricevuto una copia da recensire da Tuttle Publishing. Tutte le opinioni sono mie.

Liv T-Shirt – Pattydoo Berlin

Liv-t-shirtOMG it’s been so hot this week…taking pictures in the sun has proven quite difficult…sorry for all the squinting!

This week’s post is a pattern from Berlin: Liv T-shirt from Pattydoo. A couple of months ago they contacted me as they were launching their English website. I am always thrilled to discover new patterns especially from countries I usually read very little about due to the language barrier!

Ha fatto caldissimo questa settimana…fare le foto sotto il sole e’ stato difficile…scusate per se strizzo gli occhi in tutte le foto!

Questa settimana vi presento un cartamodello che viene da Berlino: la T-shirt Liv di Pattydoo. Un paio di mesi fa mi hanno contattata perche’ avrebbero lanciato il sito in inglese. Io sono sempre entusiasta di scoprire nuovi cartamodelli, soprattutto quelli che provengono da paesi di cui leggo poco a causa della barriera linguistica!

Liv-t-shirt-backBut let’s discover who’s behind these patterns…I asked them to share a bit more!

The pattydoo Designer is a dream Ina and Christian Fischer have long shared and finally managed to make real. The idea was born from Ina’s very popular sewing blog ‘pattydoo’ and allows sewers to select basic patterns and then choose from a variety of neckline, sleeve and hem styles to create a piece tailored to their tastes. All patterns come with detailed video tutorials, to help beginners confidently complete their first projects and to introduce advanced sewers to new techniques.

Ina started her blog, pattydoo in 2012 and after great success in German, it was launched in English. Trained as a seamstress and clothing technician, Ina has posted lots of sewing projects there for both beginners and sewing addicts.  Along with expert sewing videos, free patterns and sewing instructions there are loads of useful sewing tips and tricks.

Ina and Christian have been producing the sewing videos together. Besides his work behind the camera, Christian also keeps an eye out to make sure that beginners will be able to follow Ina’s instructions. Christian edits the videos and, as a designer, is responsible for the look of pattydoo.

Alongside Ina and Christian is Rebecca. She is in responsible for helping build English language pattydoo community. Rebecca was brought up sewing from a young age: my mother was a needlework teacher and I remember proudly holding my first machine sewn seam when I was about 6 years old. She then went on a weekend pattern drafting course, run by a fabulous woman called Betty Foster, who had a mathematics background, when she was 15 and her way of doing things completely appealed to her. Since then she have really been self taught and taken basic principles to make the things I want. She is obsessed by Liberty Tana Lawn fabric and will find any excuse to use it.

As you can tell they are a very passionate team who love everything sewing!

Ma scopriamo chi c’e’ dietro questi cartamodelli…ho chiesto di raccontarci la loro storia!

pattydoo Designer è il sogno che Ina and Christian Fischer avevano da tempo e finalmente sono riusciti a farlo diventare realtà. Nasce dal successo del blog di Ina pattydoo e consente alle persone di creare il proprio cartamodello partendo da un disegno di base e scegliendo lo scollo, le maniche e l´orlo in base ai propri gusti e crere un capo unico. Tutti i cartamodelli sono accompagnati da video che aiutano anche le persone che sono agli inizi a completare il proprio capo e insegnano alle persone con conoscenze più avanzate delle nuove tecniche.

Ina ha lanciato il suo blog pattydoo nel 2012 e dopo il successo in tedesco ha deciso di tradurlo in inglese. Grazie alla sua formazione da modellista e stilista, Ina ha condiviso progetti per principianti e persone con livello piu´ avanzato. Oltre ai video professionali, a cartamodelli gratuiti e istruzioni sul sito di trovano preziosi consigli di cucito.

Ina e Christian producono insieme i video. Christian presta particolare attenzione alle spiegazioni per far sì che siano comprensibili anche ai principianti assoluti. Inoltre monta i video e grazie alla sua formazione si occupa della grafica del sito.

Oltre a Ina e Christian, c’è Rebecca. Lei è responsabile della gestione della community in inglese. Rebecca ha imparato a cucire da piccola. Sua mamma insegnava ricamo. Lei ricorda di aver cucito per la prima volta a macchina a 6 anni. Poi a 15 anni ha seguito dei corsi di modellistica nel weekend. I corsi erano tenuti da una donna fantastica, Betty Foster, che grazie alla sua formazione matematica aveva un modo insegnare che le piaceva molto. Da allora ha continuato ad imparare da sola e ha usato le conoscenze acquisite per creare quello che desidera. Rebecca ha un´ossessione per i tessuti Liberty Tana Lawn e trova qualsiasi scusa per usarli.

Come vedete sono un team di persone appassionate che adorano il cucito!

Liv-t-shirt-binding

I found the instructions and pdf assembly pretty straight forward. I only found the details on the bottom band missing…I used those for the wide sleeve cuffs instead.

You see…originally I printed the long sleeved version with cuffs but didn’t have any fabric left…so the contrast sleeves and binding were an afterthought!

As you may have noticed the wrap around neck binding is cut off…I just wanted to show you how NOT to do it. When I decided to follow the Liv T-shirt variation tutorial I didn’t pay close attention to the pictures. Instead I cut the binding following the ‘regular’ neckline…when I realized my mistake I had already topstiched…unpicking those seams (see below) would have damaged my shirt…there’s always room for learning!

Io ho trovato le istruzioni e la costruzione del cartamodello in pdf facile da seguire. Mancavano solo i dettagli sul bordo in fondo…ho usato quelli delle maniche.

Vedete…avevo stampato il cartamodello con le maniche lunghe e i polsini…ma non avevo più stoffa…quindi le maniche a contrasto e il bordino sono state improvvisate!

Come avrete forse notato il bordino del collo è tagliato…volevo farvi vedere come NON farlo. Quando ho deciso di seguire le spiegazioni per la variazione non ho fatto attenzione alle foto. Ho seguito le istruzioni del cartamodello e ho tagliato il bordino come indicato per il collo ´normale´…quando me ne sono resa conto avevo già cucito le impunture…scucirle (vedi sotto) avrebbe danneggiato la maglietta… si impara sempre!

Liv-t-shirt-stitchingIn terms of sizing the pattern reflects the measurement chart…however I am pretty fussy with sleeves…and I should have made them more fitted!

As for the length I find it perfect to wear with leggings…you could even lengthen it more and turn it into a dress.

Per quanto riguarda la taglia, rispecchia le misure riportate sul cartamodello… purtroppo sono piuttosto esigente con le maniche…avrei dovuto stringerle!

Trovo che la lunghezza sia perfetta per i leggings… si potrebbe anche allungare un po’ e farla diventare un vestito.Liv-t-shirt-front

All in all I am happy with this new top and grateful to have discovered a new pattern brand that also caters for children and men (only in German). I hope that they will soon translate all their styles to English and possibly other languages…though I believe that with some sewing experience they don’t pose any problems.

Did you know Pattydoo already? Have you discovered any new pattern lines recently?

In conclusione sono contenta di questa nuova maglietta e di aver soperto una nuova marca che ha anche cartamodelli per bambini e da uomo (solo in tedesco). Spero che tradurranno presto tutti i cartamodelli in inglese e magari anche in altre lingue…anche se credo che con un po’ di esperienza si possano cucire anche senza istruzioni.

Conoscevate già Pattydoo? Avete scoperto qualche nuova marca di recente?

1 2 3 93

%d bloggers like this: